Macchina per il Pane Kenwood BM260 – Recensione

La macchina per il pane Kenwood BM260 è un elettrodomestico di fascia media che si fa particolarmente notare per il fatto di consumare poca energia elettrica, con un consumo di appena 455W e una capacità massima di 1kg di impasto, è probabilmente l’elettrodomestico più economico che abbiamo recensito sotto il profilo dei consumi.

Non è altrettanto economico il prezzo, invece, e per questo inseriamo la Kenwood BM260 tra gli elettrodomestici di fascia media, comunque, trattandosi di un dispositivo Kenwood, l’azienda produttrice garantisce qualità e affidabilità. Risulta essere quindi consigliabile spendere qualche euro in più per comprare prodotti come questo.

Kenwood BM260

Dal punto di vista dell’aspetto estetico e dei materiali, l’elettrodomestico possiede un design squadrato, semplice, realizzata in plastiche bianche e grigie e risulta essere dotato di un pannello con quadro comandi. La macchina, diversamente dalla maggioranza dei modelli che troviamo sul mercato, non possiede un vetro per ispezionare il pane durante la cottura, ma il coperchio è rimovibile, particolare questo da tenere in considerazione visto che facilita la pulizia. Le dimensioni dell’elettrodomestico sono nella media dei prodotti di questa fascia di prezzo mentre il peso, di circa 7 kg, consente di spostarlo facilmente da un luogo all’altro, nel caso non possediate una cucina molto spaziosa.

Il cestello ha una capienza massima di un chilogrammo di impasto, tuttavia è possibile anche lavorare quantitativi inferiori di pane. Si può scegliere tra le tre opzioni, 500 grammi, 750 grammi e 1 kg, giungendo così a soddisfare le esigenze di single, coppie e famiglie più numerose.

Risulta essere possibile scegliere tra tre differenti impostazioni di doratura della crosta, mentre in totale troviamo undici differenti programmi che consentono di realizzare tutte le più comuni preparazioni e anche impasto per pizza e dolci. Si tratta dunque di un elettrodomestico abbastanza versatile, che si potrà utilizzare in molte occasioni. Il fatto che possa essere programmato con quindici ore di anticipo, consente di impostare l’elettrodomestico per trovare il pane caldo quando si arriva a casa da lavoro, oppure di trovare l’impasto per la pizza già pronto e lievitato. In più troviamo la funzione keep warm, che permette anche di mantenere il pane caldo per una ora dopo il termine della cottura, senza che questo si secchi, in modo che se anche si arrivasse in ritardo a casa, sarò comunque possibile gustarsi un pane croccante appena sfornato.

Dove invece la macchina per il pane Kenwood BM260 non eccelle è nella preparazione del pane senza glutine, la pala non è molto alta e quindi la macchina non è adatta a lavorare farine speciali. Mancando di una forma di illuminazione interna del cestello, poi, bisogna ricordarsi di mettere la macchina in una posizione esposta alla luce.

Lo schermo, invece, è facile da leggere, i comandi facili da impostare e il manuale, con allegato ricettario, è fatto bene, preciso e puntuale, davvero un ottimo strumento a disposizione dell’utilizzatore.

Dicevamo in apertura che questa macchina per il pane è la migliore opzione per chi cerca un elettrodomestico che consumi poco, a conferma di questo, tra gli undici programmi troviamo anche un apposito programma che consente di cuocere il pane consumando ancora meno di quei 455W che abbiamo detto essere già di suo pochi.


Potenza max - 455 Watt
Capacità max - 1000 g
Numero programmi - 11
Diverse dimensioni del pane - Si
Timer programmabile - Si
Spegnimento automatico - Si
Numero livelli doratura - 3
Funzione di mantenimento del calore - Si
Dimensioni - 33x30x28 cm
Peso - 6,7 Kg

Kenwood BM260

Kenwood BM260
7.5

Voto

75/10

    Pros

    • - Permette di produrre pane di qualità

    Cons

    • - Piuttosto rumorosa
    • - Manca un vetro per controllare lo stato